Home » CCIAA Maremma e Tirreno » Servizi » Ambiente-MUD-Vidimazione registri e formulari rifiuti » Vidimazione registri carico e scarico e formulari di trasporto rifiuti
Vidimazione registri carico e scarico e formulari di trasporto rifiuti

Informativa sulla privacy (file PDF)

Riferimenti normativi

Formulari di identificazione dei rifiuti trasportati (D.Lgs. n. 22 del 05/02/1997), la vidimazione può essere effettuata anche dagli uffici dell’Agenzia delle Entrate.

Registri di carico/scarico rifiuti.  La vidimazione è di competenza delle Camere di Commercio a decorrere dal 13/02/2008, in seguito all’entrata in vigore del D.L. 4/2008 art. 2 co. 24bis “Ulteriori disposizioni correttive ed integrative del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante norme in materia ambientale” (pubblicato su G.U. n. 24 del 29.01.2008).

Competenza territoriale

Per le imprese con sede legale ubicata in province diverse da Livorno o Grosseto è possibile vidimare i registri di carico/scarico e i formulari di identificazione rifiuti soltanto se lo stabilimento ove sono tenuti i libri è ubicato nelle province di Livorno e Grosseto.

Preparazione dei libri da bollare

I libri a modulo continuo o a foglio singolo, devono riportare in ogni pagina le seguenti informazioni:

  • la denominazione completa dell‘impresa;
  • il codice fiscale/P.IVA;
  • il tipo di registro/formulario;
  • il numero di pagina.

La numerazione è progressiva ed è eseguita per pagine o per facciata scrivibile.

Modulistica

Distinta formulari sede di Grosseto (file PDF)

Distinta formulari sede di Livorno (file PDF)

Distinta registri sede di Grosseto (file PDF)

Distinta registri sede di Livorno (file PDF)

I modelli vanno compilati indicando tutti i dati identificativi dell‘impresa. Può essere presentato oltre che dal titolare o legale rappresentante dell’impresa anche da un incaricato dell‘impresa stessa.

Diritti di segreteria

  •  Formulari dei rifiuti trasportati: sono  esenti dal pagamento dei diritti di segreteria (art. 15 D.Lgs. n. 22/97).
  •  Registri carico e scarico rifiuti : € 25,00 per ogni registro.

L’importo dei diritti di segreteria è stato stabilito dal Decreto 17 luglio 2012 pubblicato sulla G.U. n. 177 del 31/07/2012 – in vigore dal 1° agosto 2012.

Il versamento può essere effettuato:

  • in denaro contante presso lo sportello;
  • con bollettino sul conto corrente postale n. 1033828730 intestato alla Camera di Commercio della Maremma e Tirreno, indicando nella causale "Diritti di segreteria - bollatura registri rifiuti". Allo sportello deve essere consegnato il tagliando "attestazione di versamento" originale;
  • con bonifico bancario IBAN IT57 F061 6013 9201 0000 0046 078,indicando nella causale "Diritti di segreteria - bollatura registri rifiuti".
Ultima modifica: mercoledì 24 ottobre 2018

Condividi

Valuta questo sito

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Linee guida di design per i servizi web della PA

CAMERA DI COMMERCIO DELLA MAREMMA E TIRRENO

SEDE DI LIVORNO - Piazza del Municipio, 48
Centralino: 0586 231.111

SEDE DI GROSSETO - Via F.lli Cairoli, 10
Centralino: 0564 430.111

Pec: cameradicommercio@pec.lg.camcom.it

ORARIO AL PUBBLICO
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
15:15-16:45 il martedì e il giovedì
Sportello Diritto Annuale
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
Registrazione marchi e brevetti
09:00-12:00 dal lunedì al venerdì
su appuntamento (marchibrevetti@lg.camcom.it, tel. 0586 231.281-289-291 per la sede di Livorno, 0564 430.236 per la sede di Grosseto)

SEDE DI LIVORNO
Orario distribuzione tagliandi sportelli al pubblico: 08:30-12:30 - 15:00-16:30

L'Ufficio Crisi da Sovraindebimento riceve solo su appuntamento (tel. 0586/231308-257; email: occ@lg.camcom.it)

Codice fiscale e Partita Iva: 01838690491

Codice univoco fatturazione elettronica: UFN1JE

Conto Corrente Postale
Numero Conto: 001033828730
IBAN: IT22C0760113900001033828730

Conto Corrente Bancario
IBAN: IT57 F061 6013 9201 0000 0046 078 (BIC: CRFIIT3F)

Il portale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la piattaforma eCCIAA