Home » CCIAA Maremma e Tirreno » Servizi » Registro imprese » Incubatore certificato
Incubatore certificato

 

Riferimenti normativi

DL 18 ottobre 2012, n. 179, convertito con modificazioni dalla Legge 221 del 17 dicembre 2012, aggiornato con le variazioni apportate dal DL 28 giugno 2013, n. 76, convertito dalla Legge 9 agosto del 2013, n. 99, e integrato con le indicazioni interpretative introdotte dalle circolari 16/E dell’11 giugno 2014 dell’Agenzia delle Entrate e 3672/C del 29 agosto 2014 del Ministero dello Sviluppo economico

Decreto del Ministro dello sviluppo economico del 21 febbraio 2013, recante "Requisiti relativi agli incubatori di start-up innovative"


Che cosa è

Gli incubatori certificati sono società di capitali, costituite anche in forma cooperativa, in possesso dei requisiti previsti dal D.L. n. 179/2012, che offrono servizi per sostenere la nascita e lo sviluppo delle start-up innovative.

Per beneficiare delle specifiche agevolazioni previste, le società in possesso dei requisiti individuati dalla citata legge, devono iscriversi nella sezione speciale del registro imprese riservata alle start-up innovative e agli incubatori certificati, presentando apposita domanda.

Come per le start-up innovative, dopo l'iscrizione anche gli incubatori hanno l'obbligo di aggiornare ogni 6 mesi le informazioni comunicate al registro imprese e dichiarare il mantenimento dei requisiti entro 30 giorni dall'approvazione del bilancio e comunque entro 6 mesi dalla chiusura di ciascun esercizio, presentando apposita domanda.
La mancata presentazione della dichiarazione di mantenimento dei requisiti comporta la cancellazione d'ufficio dalla sezione speciale e la conseguente perdita delle agevolazioni previste per gli incubatori certificati.

Nel sito http://startup.registroimprese.it/startup/index.html sono disponibili la guida contenente tutte le informazioni sull’incubatore certificato e il modello di autocertificazione del possesso dei requisiti.

Le istruzioni sugli adempimenti amministrativi (costituzione, comunicazione periodiche, cancellazione) sono contenute nella guida interattiva adempimenti societari.


Costi

Le pratiche relative agli incubatori certificati sono esenti da bolli e da diritti di segreteria.
 

Ultima modifica: mercoledì 17 gennaio 2018

Condividi

Valuta questo sito

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Linee guida di design per i servizi web della PA

CAMERA DI COMMERCIO DELLA MAREMMA E TIRRENO

SEDE DI LIVORNO - Piazza del Municipio, 48
Centralino: 0586 231.111

SEDE DI GROSSETO - Via F.lli Cairoli, 10
Centralino: 0564 430.111

Pec: cameradicommercio@pec.lg.camcom.it

ORARIO AL PUBBLICO
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
15:15-16:45 il martedì e il giovedì
Sportello Diritto Annuale
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
Registrazione marchi e brevetti
09:00-12:00 dal lunedì al venerdì
su appuntamento (marchibrevetti@lg.camcom.it, tel. 0586 231.281-289-291 per la sede di Livorno, 0564 430.236 per la sede di Grosseto)

SEDE DI LIVORNO
Orario distribuzione tagliandi sportelli al pubblico: 08:30-12:30 - 15:00-16:30

L'Ufficio Crisi da Sovraindebimento riceve solo su appuntamento (tel. 0586/231308-257; email: occ@lg.camcom.it)

Codice fiscale e Partita Iva: 01838690491

Codice univoco fatturazione elettronica: UFN1JE

Conto Corrente Postale
Numero Conto: 001033828730
IBAN: IT22C0760113900001033828730

Conto Corrente Bancario
IBAN: IT57 F061 6013 9201 0000 0046 078 (BIC: CRFIIT3F)

Il portale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la piattaforma eCCIAA