Home » CCIAA Maremma e Tirreno » Servizi » Ambiente » SISTRI - Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti
SISTRI - Sistema di controllo della Tracciabilità dei Rifiuti

Prorogato a fine 2018 il doppio binario per il sistema di tracciabilità dei rifiuti

19 gennaio 2018 - La Legge 205/2018 (Legge di bilancio) prevede la proroga a fine 2018 del periodo transitorio (previsto dal D.L. 101/2013) in cui continuano ad applicarsi  gli adempimenti e gli obblighi di cui agli articoli 188, 189, 190 e 193 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, nel testo previgente alle modifiche apportate dal decreto legislativo 3 dicembre 2010, n. 205, nonchè le relative sanzioni.

Durante questo periodo non si applicano le sanzioni per mancata o errata tenuta del registro cronologico o della scheda SISTRI.

In sostanza quindi continua ad applicarsi il cosiddetto doppio binario che prevede la tenuta dei registri in modalità cartacea e, per gli obbligati, anche con il sistema informatico.


Il SISTRI (Sistema di controllo della tracciabilità dei rifiuti), istituito con D.M. del 17 dicembre 2009 su iniziativa del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, è basato sull’informatizzazione della tracciabilità dei rifiuti speciali a livello nazionale e dei rifiuti urbani della Regione Campania al fine di contrastare il traffico illegale di rifiuti e di facilitare i compiti affidati alle autorità di controllo.

Il Sistri permette infatti di monitorare per mezzo di dispositivi informatici (dispositivi USB e “black box”) il flusso dei rifiuti e di tracciarne il percorso, dal produttore fino allo smaltitore.

Il sistema è gestito dal Comando Carabinieri per la Tutela dell’Ambiente.

Ai sensi dell’articolo art. 3 c. 4 del D.M. 17/12/2009 le Camere di Commercio, previa stipula di un Accordo di Programma tra il Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare e l'Unioncamere, provvedono al rilascio dei dispositivi USB ai produttori e ai gestori.

Le Sezioni regionali provinciali dell’Albo nazionale gestori ambientali e di cui all’articolo 212 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152 provvedono al rilascio dei dispositivi USB per le imprese iscritte al predetto Albo. 


Ritiro dei dispositivi USB presso le Camere di Commercio

Portale Ecocamere-Sistri

Restituzione dei dispositivi a SISTRI


Uletriori informazioni

Sono reperibili sui due portali nazionali:

  • www.sistri.it: il portale del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del territorio e del mare per l'adesione al nuovo sistema, contiene normativa informazioni e modulistica;
  • www.ecocamere.it: il portale del sistema camerale che consente di avere informazioni.
Ultima modifica: venerdì 19 gennaio 2018

Condividi

Valuta questo sito

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Linee guida di design per i servizi web della PA

CAMERA DI COMMERCIO DELLA MAREMMA E TIRRENO

SEDE DI LIVORNO - Piazza del Municipio, 48
Centralino: 0586 231.111

SEDE DI GROSSETO - Via F.lli Cairoli, 10
Centralino: 0564 430.111

Pec: cameradicommercio@pec.lg.camcom.it

ORARIO AL PUBBLICO
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
15:15-16:45 il martedì e il giovedì
Sportello Diritto Annuale
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
Registrazione marchi e brevetti
09:00-12:00 dal lunedì al venerdì
su appuntamento (marchibrevetti@lg.camcom.it, tel. 0586 231.281-289-291 per la sede di Livorno, 0564 430.285-236 per la sede di Grosseto)

SEDE DI LIVORNO
Orario distribuzione tagliandi sportelli al pubblico: 08:30-12:30 - 15:00-16:30

L'Ufficio Crisi da Sovraindebimento riceve solo su appuntamento (tel. 0586/231308-257; email: occ@lg.camcom.it)

Codice fiscale e Partita Iva: 01838690491

Codice univoco fatturazione elettronica: UFN1JE

Conto Corrente Postale
Numero Conto: 001033828730
IBAN: IT22C0760113900001033828730

Conto Corrente Bancario
IBAN: IT57 F061 6013 9201 0000 0046 078 (BIC: CRFIIT3F)

Il portale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework