Home » CCIAA Maremma e Tirreno » Servizi » Agricoltura » Vendemmia 2016
Vendemmia 2016

 

Dichiarazione di produzione e di vendemmia annata 2016

In ottemperanza a quanto disposto dal comma 1 art. 14 del D.lgs n. 61/2010 i conduttori dei vigneti iscritti allo schedario viticolo che intendono rivendicare la produzione delle uve e dei vini a DOP e IGP devono presentare annualmente la dichiarazione vendemmiale mediante i servizi del SIAN, sulla base dei dati dello schedario viticolo.

Il comma 3, art. 14 di detto Decreto consente la coesistenza in una stessa area di produzione di più vini a DOP e IGP, anche derivanti dagli stessi vigneti, a condizione che sia operata annualmente, dall’avente diritto, una scelta vendemmiale. Qualora dal medesimo vigneto siano rivendicate contemporaneamente più produzioni a DOP o IGP la resa massima di uva non potrà superare il limite più restrittivo tra quelli stabiliti dai differenti disciplinari di produzione.

Ai sensi della Circolare AGEA N. 39575 DEL 25/10/2016, la dichiarazione di vendemmia e di produzione campagna 2016/2017, dovrà essere effettuata entro il 15 DICEMBRE 2016 in modalità informatica mediante il modello predisposto da ARTEA (mod. 9053), sulla base dei dati dello schedario viticolo. I dati immessi nel sistema informatico saranno resi disponibili agli enti ed organismi autorizzati preposti alla gestione ed al controllo delle rispettive DOP e IGP.

ATTENZIONE: In caso di errata dichiarazione è necessario informare l’Organismo di Controllo della variazione della denuncia.

Per la rivendicazione delle uve per le D.O. “Bolgheri”, “Bolgheri Sassicaia”, “Val di Cornia”, “Val di Cornia Rosso”, “Suvereto”, “Terratico di Bibbona”, “Elba” ed “Elba Aleatico Passito” è necessario trasmettere all’Organismo di Controllo Camera di Commercio di Livorno il modulo predisposto con allegata copia del versamento delle Tariffe di filiera.

Il pagamento riguarderà il soggetto VITICOLTORE e, in caso di produzione di vino a D.O., anche il soggetto VINIFICATORE.

Sulla base dei dati dichiarati in denuncia vendemmiale, il viticoltore farà riferimento ai QUINTALI di UVA rivendicata a D.O., pari a € 0,50 a q.le (€ 0,41 + IVA 22%) e il vinificatore farà riferimento al VINO FINITO, pari a € 0,50 a hl (0,41 + IVA 22%).

ATTENZIONE: in caso di produzione di più Denominazioni di Origine è necessario effettuare il versamento in modalità separata.


MODALITA’ DI PAGAMENTO

  • Bonifico Bancario: Banca CR Firenze IBAN: IT57 F061 6013 9201 0000 0046 078;
  • bollettino di c/c postale 1033828730 intestato alla Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno;
    entrambi con CAUSALE “Controllo filiera D.O. ____________vendemmia annata 2016.

La dichiarazione vendemmiale delle uve è presupposto necessario per richiedere l’esame chimico fisico ed organolettico dei vini atti a D.O. da parte delle Commissioni di Degustazione competenti.


Modulo per la comunicazione della produzione vendemmiale annata 2016 (file PDF)



Dichiarazione preventiva annata 2016

Al fine di consentire la commercializzazione di vini antecedentemente alla scadenza della presentazione della dichiarazione unica di vendemmia e di produzione di vino, i produttori devono presentare all’Organismo di Controllo autorizzato una Dichiarazione Preventiva ai sensi dell’art. 18 comma 4, del D.M. 16 dicembre 2010, contenente tutte le informazioni necessarie alla successiva rivendicazione, nella quale si attesta, a titolo di autocertificazione, che per le produzioni di tali vini sono stati rispettati tutti gli adempimenti tecnico amministrativi previsti dalla vigente normativa in materia.

Tale dichiarazione preventiva dovrà essere inserita nel sistema informatico SIAN all’atto della compilazione della dichiarazione unica di vendemmia e produzione vino.

Si ricorda che le uve che vengono rivendicate in tale dichiarazione devono essere successivamente indicate anche nella denuncia annuale delle uve.

Modulo per la dichiarazione preventiva annata 2016 (.docx)


Come previsto dal comma 12 dell’art. 13 del D.Lgs n. 61/2010 tutti i soggetti partecipanti alla filiera di ciascuna D.O. ad eccezione di quelli già dichiarati nello schedario viticolo, devono notificarsi all’Organismo di controllo autorizzato, sottoponendosi volontariamente al sistema di controllo.

Per i nuovi soggetti che entreranno a far parte della filiera vitivinicola, quindi NON ancora assoggettati  all’attività di controllo, dovranno trasmettere all’Organismo di Controllo l’apposito modulo sottostante.

Modulo per la richiesta di notifica all’Organismo di controllo dei nuovi soggetti (.docx)
 

Ultima modifica: mercoledì 31 maggio 2017

Condividi

Valuta questo sito

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Linee guida di design per i servizi web della PA

CAMERA DI COMMERCIO DELLA MAREMMA E TIRRENO

SEDE DI LIVORNO - Piazza del Municipio, 48
Centralino: 0586 231.111

SEDE DI GROSSETO - Via F.lli Cairoli, 10
Centralino: 0564 430.111

Pec: cameradicommercio@pec.lg.camcom.it

ORARIO AL PUBBLICO
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
15:15-16:45 il martedì e il giovedì
Per registrazione marchi e brevetti
09:00-12:00 dal lunedì al venerdì

SEDE DI LIVORNO
Orario distribuzione tagliandi sportelli al pubblico: 08:30-12:30 - 15:00-16:30

L'Ufficio Crisi da Sovraindebimento riceve solo su appuntamento (tel. 0586/231308-257; email: occ@lg.camcom.it)

Codice fiscale e Partita Iva: 01838690491

Codice univoco fatturazione elettronica: UFN1JE

Conto Corrente Postale
Numero Conto: 001033828730
IBAN: IT22C0760113900001033828730

Conto Corrente Bancario
IBAN: IT57 F061 6013 9201 0000 0046 078 (BIC: CRFIIT3F)

Il portale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework