Home » CCIAA Maremma e Tirreno » Servizi » Regolazione del mercato e tutela consumatore » Metrologia legale » Metalli preziosi » Marchio tradizionale e Marchio particolare di fabbrica
Marchio tradizionale e Marchio particolare di fabbrica

Bacheca avvisi e scadenze di questa pagina

ven 19 ott, 2018
2 NOVEMBRE: CHIUSE LE SEDI CAMERALI E LE AZIENDE SPECIALI DI LIVORNO E GROSSETO


Informativa privacy ex art. 13 Regolamento UE 2016/679 (file PDF)

 

Il marchio tradizionale di fabbrica è il marchio che i produttori possono apporre, in aggiunta al marchio di identificazione, sugli oggetti da loro realizzati.

Chi intende utilizzare un marchio tradizionale di fabbrica o una sigla personale, deve fare una specifica dichiarazione formulata utilizzando il modulo per marchio di fabbrica.
Il marchio tradizionale di fabbrica o la sigla personale non deve contenere alcuna indicazione atta a generare equivoci con il marchio di identificazione o con il titolo.

Il marchio particolare di fabbrica (che deve essere realizzato secondo l’allegato IX del DPR 30/5/2002 n.150) è il marchio che i produttori possono apporre sul rivestimento di metallo prezioso, ottenuto mediante deposizione elettrogalvanica, degli oggetti costituiti di sostanze non metalliche.

Su questo tipo di oggetti di fabbricazione mista è possibile apporre il marchio particolare di fabbrica ma è vietato apporre il marchio di identificazione.

Chi intende utilizzare un marchio particolare di fabbrica, deve fare una specifica dichiarazione formulata utilizzando il utilizzando il modulo per marchio di fabbrica.


Modulo per marchio tradizionale o di fabbrica
(file ODT - Open Document Text)


Alla dichiarazione di utilizzo del marchio tradizionale o marchio particolare di fabbrica è necessario allegare:

  • i marchi depositati su supporto informatico o cartaceo, per ciascuna delle grandezze del marchio medesimo;
  • le impronte di tali marchi impresse su lastrine metalliche, per ciascuna delle grandezze del marchio medesimo.

L'ufficio Metrologia Legale controlla se il marchio tradizionale di fabbrica contiene eventuali indicazioni atte a ingenerare equivoci con i titoli ed i marchi di identificazione o se il marchio particolare di fabbrica è realizzato secondo l’allegato IX del DPR 30/5/2002 n.150.

Se non vi sono circostanze ostative, si notifica al richiedente che il marchio di fabbrica può essere utilizzato.

Il marchio di fabbrica depositato viene quindi inserito nel registro degli assegnatari.

Se invece il marchio tradizionale contiene eventuali indicazioni atte a ingenerare equivoci con i titoli ed i marchi di identificazione oppure il marchio particolare di fabbrica non è realizzato secondo l’allegato IX del DPR 30/5/2002 n.150, il funzionario responsabile adotta un provvedimento di divieto di utilizzo e lo notifica all’interessato.

Contro il provvedimento adottato dal funzionario responsabile della camera di commercio è ammesso ricorso gerarchico al Segretario Generale della stessa Camera di Commercio, che può richiedere parere tecnico al Ministero dello Sviluppo Economico.

Ultima modifica: lunedì 09 luglio 2018

Condividi

Valuta questo sito

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Linee guida di design per i servizi web della PA

CAMERA DI COMMERCIO DELLA MAREMMA E TIRRENO

SEDE DI LIVORNO - Piazza del Municipio, 48
Centralino: 0586 231.111

SEDE DI GROSSETO - Via F.lli Cairoli, 10
Centralino: 0564 430.111

Pec: cameradicommercio@pec.lg.camcom.it

ORARIO AL PUBBLICO
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
15:15-16:45 il martedì e il giovedì
Sportello Diritto Annuale
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
Registrazione marchi e brevetti
09:00-12:00 dal lunedì al venerdì
su appuntamento (marchibrevetti@lg.camcom.it, tel. 0586 231.281-289-291 per la sede di Livorno, 0564 430.236 per la sede di Grosseto)

SEDE DI LIVORNO
Orario distribuzione tagliandi sportelli al pubblico: 08:30-12:30 - 15:00-16:30

L'Ufficio Crisi da Sovraindebimento riceve solo su appuntamento (tel. 0586/231308-257; email: occ@lg.camcom.it)

Codice fiscale e Partita Iva: 01838690491

Codice univoco fatturazione elettronica: UFN1JE

Conto Corrente Postale
Numero Conto: 001033828730
IBAN: IT22C0760113900001033828730

Conto Corrente Bancario
IBAN: IT57 F061 6013 9201 0000 0046 078 (BIC: CRFIIT3F)

Il portale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la piattaforma eCCIAA