Home » Archivi » Blog » Seconda tappa della mostra e convegno "Ritratti": un bilancio
Blog
Seconda tappa della mostra e convegno "Ritratti": un bilancio
foto mostra livorno
13-12-2017

La seconda tappa della mostra Ritratti di idee, di uomini e di imprese nella storia della Maremma e del Tirreno, che il 12 dicembre si è svolta a Livorno e una settimana prima a Grosseto, ha dimostrato come la sinergia tra soggetti diversi, in questo caso tra enti pubblici e privati – singoli o associazioni – sia la strada migliore per conoscere a tutto tondo fatti e personaggi che sono di  stimolo alla comunità per progettare meglio il suo futuro.
L’idea della mostra è partita come di consueto dai documenti che l’archivio storico della Camera di commercio custodisce e insieme riporta a nuova vita: antiche carte intestate di ditte, scambi di corrispondenza, documenti scritti che testimoniano la fatica, il genio e talora anche i fallimenti di chi ha fatto impresa.
Alcuni personaggi hanno svolto un ruolo importante nella storia locale,  a volte in quella nazionale o internazionale. Ed è attorno alle tracce conservate in archivio che è nata la ricerca e la collaborazione con altri soggetti come l’Università di Pisa, il Museo Magma di Follonica, la Biblioteca Chelliana di Grosseto, il Topolino Club automobilistico di Livorno, l’Associazione Maremmana auto moto storiche, con studiosi ed esperti scovati con l’istinto dettato dalla passione.
I personaggi che i relatori della tappa livornese hanno voluto presentare al pubblico sono nientemeno che Guglielmo Marconi, il geniale inventore che a Livorno soggiornò, studio e frequentò esperti di grande importanza per le sue successive ricerche; i fratelli Gambaro, una dinasty di imprenditori del ferro che con la loro fonderia unirono perizia tecnica e senso artistico, creando molte opere, tra cui spicca il gioiello architettonico delle capriate del Mercato coperto a Livorno; l'ing. Barison,  che da Milano si trasferì a Livorno e produsse, negli anni Venti del Novecento, una ventina di automobili innovative.
E mentre la relatrice dell’Ateneo pisano ha illustrato attraverso dipinti del museo civico Fattori di Livorno imprenditori e mestieri che hanno lasciato numerosi “segni” nella città e che spesso oggi non siamo più capaci di vedere, i pannelli della Mostra propongono altri personaggi che entrano di diritto a far parte della nostra cultura di impresa e che attendono di essere meglio conosciuti: Piero Modigliani ed i suoi brevetti relativi alle fibre di vetro, Oscar Dalgas e Francesco Ardisson, valenti imprenditori che ricoprirono anche il ruolo di Presidenti della Camera di commercio; Andrea Sgarallino, eroe risorgimentale ed importante imprenditore del settore marittimo; Federigo De Larderel, la cui famiglia avviò l'estrazione dell'acido borico dai fanghi dei lagoni e lo sfruttamento geotermico dei soffioni boraciferi presenti nel territorio delle Colline Metallifere (chiamato oggi, per questo, Larderello)
In entrambe le giornate, l'evento proposto dalla Camera di commercio ha ripercorso con tanto interesse di pubblico le storie dei personaggi che nel territorio maremmano e tirrenico hanno trovato le loro radici o in cui hanno svolto parte del loro lavoro.
Un ringraziamento speciale va, oltre al curatore della Mostra Filippo Lenzi, a coloro che hanno accettato di buon grado di presentare al pubblico i loro “Ritratti”: Claudia Mori, Museo Magma di Follonica; Sara Bruni e Marina Sabatini, Dipartimento di Civiltà e Forme del sapere, Università di Pisa; Giuseppe Giovannetti, Topolino Club Livorno; Ammiraglio Lucio Mattiussi, studioso ed  autore di un volume su Guglielmo Marconi; Ing. Giovanni Vivarelli, pronipote del famoso inventore; e Giuseppe Donateo, giornalista e poliedrico scrittore.

(foto di Simone Lanari)

Ultima modifica: mercoledì 13 dicembre 2017

Condividi

Valuta questo sito

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Linee guida di design per i servizi web della PA

CAMERA DI COMMERCIO DELLA MAREMMA E TIRRENO

SEDE DI LIVORNO - Piazza del Municipio, 48
Centralino: 0586 231.111

SEDE DI GROSSETO - Via F.lli Cairoli, 10
Centralino: 0564 430.111

Pec: cameradicommercio@pec.lg.camcom.it

ORARIO AL PUBBLICO
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
15:15-16:45 il martedì e il giovedì
Sportello Diritto Annuale
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
Registrazione marchi e brevetti
09:00-12:00 dal lunedì al venerdì
su appuntamento (marchibrevetti@lg.camcom.it, tel. 0586 231.281-289-291 per la sede di Livorno, 0564 430.285-236 per la sede di Grosseto)

SEDE DI LIVORNO
Orario distribuzione tagliandi sportelli al pubblico: 08:30-12:30 - 15:00-16:30

L'Ufficio Crisi da Sovraindebimento riceve solo su appuntamento (tel. 0586/231308-257; email: occ@lg.camcom.it)

Codice fiscale e Partita Iva: 01838690491

Codice univoco fatturazione elettronica: UFN1JE

Conto Corrente Postale
Numero Conto: 001033828730
IBAN: IT22C0760113900001033828730

Conto Corrente Bancario
IBAN: IT57 F061 6013 9201 0000 0046 078 (BIC: CRFIIT3F)

Il portale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework