Home » Archivi » Blog » Riforma delle Camere di commercio e prospettive locali
Blog
Riforma delle Camere di commercio e prospettive locali
Puzzle
10-08-2017

Il Ministro dello Sviluppo Economico Carlo Calenda ha firmato l’8 agosto 2017 il decreto di riforma delle Camere di commercio, inviato poi alla registrazione della Corte dei conti.
Sia Unioncamere che il Ministero dedicano sui loro rispettivi siti uno spazio a questa notizia.

Il Decreto conclude un percorso avviato in ottemperanza al decreto legislativo n. 219 del 2016, e si fonda sulla proposta di Unioncamere di un piano complessivo di razionalizzazione del sistema.
Viene ridisegnato l’assetto delle Camere di commercio sul territorio italiano, portandole da 95 a 60. Questo implica l’avvio di una serie di accorpamenti, stabiliti dal Decreto in questione, che impegnerà fortemente il sistema camerale nei prossimi mesi.

La Camera di commercio della Maremma e del Tirreno, con un processo di autoriforma, ha già compiuto questo percorso: nata ufficialmente il 1° settembre 2016, ha riunito i due territori di Grosseto e Livorno, che insieme esprimono circa 77mila imprese. Grazie a questo sforzo – politico, tecnico e amministrativo – l’Ente si colloca oggi un passo avanti a molti altri ed è in grado di predisporre i suoi programmi nell’immediato e nel medio futuro, contando su un assetto già realizzato e sperimentato.

Restano ancora diversi aspetti da chiarire, alla luce della riforma, in merito al nodo risorse/attività/nuovi servizi da dare al sistema delle imprese. Ma il Consiglio camerale e la Giunta che ne è il braccio operativo, con il Presidente Breda che da un anno guida il nuovo Ente, sono pronti a gettare le basi concrete, fin dal mese di settembre, per attuare al meglio la riforma, confrontandosi con le organizzazioni imprenditoriali di settore.

La Camera di commercio della Maremma e del Tirreno ha già alle spalle un anno intenso di lavoro e vuole continuare ad essere il punto di riferimento del sistema delle imprese, rappresentarne le istanze e promuovere azioni di sviluppo del sistema economico locale ad ampio raggio, sapendo cogliere con intelligenza i cambiamenti del sistema socioeconomico. 

Ultima modifica: giovedì 09 novembre 2017

Condividi

Valuta questo sito

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Linee guida di design per i servizi web della PA

CAMERA DI COMMERCIO DELLA MAREMMA E TIRRENO

SEDE DI LIVORNO - Piazza del Municipio, 48
Centralino: 0586 231.111

SEDE DI GROSSETO - Via F.lli Cairoli, 10
Centralino: 0564 430.111

Pec: cameradicommercio@pec.lg.camcom.it

ORARIO AL PUBBLICO
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
15:15-16:45 il martedì e il giovedì
Sportello Diritto Annuale
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
Registrazione marchi e brevetti
09:00-12:00 dal lunedì al venerdì
su appuntamento (marchibrevetti@lg.camcom.it, tel. 0586 231.281-289-291 per la sede di Livorno, 0564 430.285-236 per la sede di Grosseto)

SEDE DI LIVORNO
Orario distribuzione tagliandi sportelli al pubblico: 08:30-12:30 - 15:00-16:30

L'Ufficio Crisi da Sovraindebimento riceve solo su appuntamento (tel. 0586/231308-257; email: occ@lg.camcom.it)

Codice fiscale e Partita Iva: 01838690491

Codice univoco fatturazione elettronica: UFN1JE

Conto Corrente Postale
Numero Conto: 001033828730
IBAN: IT22C0760113900001033828730

Conto Corrente Bancario
IBAN: IT57 F061 6013 9201 0000 0046 078 (BIC: CRFIIT3F)

Il portale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework