Home » Archivi » Blog » "Seguro", quanti saperi dentro quello Zaino - Dall'alternanza scuola-lavoro nasce una nuova, giovane impresa
Blog
"Seguro", quanti saperi dentro quello Zaino - Dall'alternanza scuola-lavoro nasce una nuova, giovane impresa
Zaino seguro
09-05-2018

Era esattamente nel maggio di tre anni fa che un gruppo di studenti dell’ISISS Cattaneo di Cecina, con un’impresa da loro creata, una linea innovativa di zaini, vinse la selezione regionale del progetto Impresa in Azione aggiudicandosi la finale nazionale. E a Milano, nel mese di giugno, ottenne l’ambito premio “Global enterprise award”.

In questo frattempo, molta strada è stata fatta. Il gruppo di studenti si è assottigliato, sono rimasti in otto ma l’idea imprenditoriale si è sviluppata, così come la loro voglia di creare un’impresa vera e propria. Sul loro cammino hanno potuto contare sulla Camera di commercio e successivamente sulla sua Fondazione per l’Impresa, la Ricerca e l’Innovazione, che li ha accompagnati in un percorso di crescita davvero qualificante. I giovanissimi imprenditori hanno brevettato la loro invenzione, lo Zaino Seguro, un prodotto pensato per garantire la massima sicurezza che può assumere una borsa a spalla. Dalla Fondazione hanno ricevuto consulenza diretta sulla forma societaria migliore per iscriversi al Registro delle imprese, ed hanno ricevuto un contributo grazie al quale hanno potuto consultare uno stilista ed una modellista, e dare avvio a tutte le operazioni di costituzione e commercializzazione del loro prodotto.

Ed è con legittima soddisfazione che la Camera di commercio ha voluto celebrare una tappa così importante, per i giovani imprenditori ma anche per il suo lavoro in linea con la nuova mission affidatale dalla riforma. Lo ha fatto con un evento in cui protagonisti sono stati gli imprenditori stessi dello Zaino Seguro, insieme al giovanissimo corpo di ballo della Salus Company di Livorno  con l'Hip Hop Department che ha animato con un intervento a sorpresa la platea: un flash mob di 53 ragazzi di età compresa tra i 9 e i 25 anni. Un evento giovane, in cui i pur prestigiosi relatori - oltre al Presidente Riccardo Breda, il Segretario Generale Pierluigi Giuntoli, Stefano Petrucci in rappresentanza della Fondazione camerale IRI e Caterina Pampaloni in rappresentanza di Unioncamere nazionale -  sono intervenuti solo in un secondo momento, dopo che le immagini e le interviste hanno raccontato l’avventura dello Zaino Seguro.

Adesso per Serena Poletti, Angela Binzari, Gabriele Cimmino, Cristian Farina, Angelica Falaschi, Joel Lorenzelli, Sarah Perna, Katia Cirinei comincia l’avventura vera e propria: inizieranno a diffondere i loro zaini attraverso vari canali, dal commercio online a quello più tradizionale, per raggiungere target diversi.

"Abbiamo deciso di trasformare questa presentazione in un vero e proprio evento per trasmettere alcuni messaggi importarti ai giovani – commenta il Presidente Riccardo Breda -  per esempio che sicuramente vale la pena perseguire il sogno della propria vita; tutto può essere realizzato purché dietro all'idea ci sia un grande progetto, un progetto imprenditoriale serio. Oggi ancor più non è il caso di fare impresa per ripiego o in modo improvvisato: si deve seguire un percorso, essere imprenditori di se stessi cercando di coltivare le proprie idee, formandosi e costruendo il proprio business plan. In questo modo si può avere successo. Proprio per questo motivo la Camera di Commercio può essere un partner importante al quale fare riferimento, affiancando l'impresa in ogni sua difficoltà e cercando di far capire quali strumenti e quali sono le strategie giuste per facilitare la nascita soprattutto nelle prime fasi di attività, ma anche nella sua crescita.”

La Camera di commercio della Maremma e del Tirreno è fortemente impegnata sui temi dell’alternanza scuola lavoro e del sostegno all’imprenditorialità, con un ventaglio di offerte e di strumenti che spaziano dall’elaborazione di dati sui fabbisogni professionali espressi dalle imprese - indagine Excelsior – allo Sportello Punto impresa che effettua colloqui di primo orientamento per fornire indicazioni sui passi da seguire per mettersi in proprio; dall’accoglienza e formazione di intere classi di studenti all’impegno specifico in alcuni progetti europei tendenti a sviluppare e sostenere nuove idee imprenditoriali.

La Fondazione camerale IRI è un ente senza scopo di lucro che collabora con la Camera di commercio nella realizzazione di iniziative a favore del sistema imprenditoriale, con un’attenzione particolare all’innovazione e con una struttura elastica che consente di costituire singoli comitati di gestione che siano in grado di seguire i progetti prescelti.

 

Ultima modifica: mercoledì 09 maggio 2018

Condividi

Valuta questo sito

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Linee guida di design per i servizi web della PA

CAMERA DI COMMERCIO DELLA MAREMMA E TIRRENO

SEDE DI LIVORNO - Piazza del Municipio, 48
Centralino: 0586 231.111

SEDE DI GROSSETO - Via F.lli Cairoli, 10
Centralino: 0564 430.111

Pec: cameradicommercio@pec.lg.camcom.it

ORARIO AL PUBBLICO
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
15:15-16:45 il martedì e il giovedì
Sportello Diritto Annuale
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
Registrazione marchi e brevetti
09:00-12:00 dal lunedì al venerdì
su appuntamento (marchibrevetti@lg.camcom.it, tel. 0586 231.281-289-291 per la sede di Livorno, 0564 430.236 per la sede di Grosseto)

SEDE DI LIVORNO
Orario distribuzione tagliandi sportelli al pubblico: 08:30-12:30 - 15:00-16:30

L'Ufficio Crisi da Sovraindebimento riceve solo su appuntamento (tel. 0586/231308-257; email: occ@lg.camcom.it)

Codice fiscale e Partita Iva: 01838690491

Codice univoco fatturazione elettronica: UFN1JE

Conto Corrente Postale
Numero Conto: 001033828730
IBAN: IT22C0760113900001033828730

Conto Corrente Bancario
IBAN: IT57 F061 6013 9201 0000 0046 078 (BIC: CRFIIT3F)

Il portale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework