Home » Notizie » Prevenzione e contrasto all'abusivismo commerciale e alla contraffazione
Notizie
Prevenzione e contrasto all'abusivismo commerciale e alla contraffazione
La Cciaa ha siglato due accordi con la prefettura di Grosseto ed i Comuni di Follonica e Castiglione della Pescaia
Stop Abusivismo Firma accordo
31-07-2018

 

La diffusione di una capillare informazione sulla sicurezza e legalità negli acquisti è un impegno che la Camera di commercio si è prefissa per far crescere nei consumatori una maggiore sensibilità nei confronti dell’abusivismo, che danneggia il commercio e le attività legali, ma anche i consumatori stessi.

In questa campagna d’informazione, la Camera di commercio è affiancata in primo luogo dalla Prefettura, che a Grosseto,  insieme alle forze dell’ordine e alle associazioni di categoria dei vari settori economici, ha promosso già da due anni una serie di iniziative a tutela della legalità.

E’ in questo ambito che stamani, presso la Prefettura di Grosseto, il Presidente della Camera di commercio Riccardo Breda ha sottoscritto un protocollo d’intesa con i sindaci dei Comuni di Castiglione della Pescaia e di Follonica, per l’attuazione di progetti di contrasto al fenomeno dell’abusivismo commerciale e della contraffazione delle merci. I progetti presentati dai due Comuni del grossetano sono stati dichiarati dal Ministero dell’Interno meritevoli di essere cofinanziati e grazie anche a queste somme i Comuni potranno condurre con mezzi più adeguata la lotta all’illegalità.

La Camera di commercio proseguirà il suo impegno di sensibilizzazione dei cittadini, cercando di far capire i rischi e le conseguenze negative di acquisti non regolari. Tali acquisti costituiscono un illecito punito dalla legge con sanzioni che in alcuni casi possono essere pesanti. Inoltre la merce può essere nociva per la salute. Il commercio abusivo fa una concorrenza sleale agli operatori economici che legalmente registrano la loro attività, toglie gettito fiscale allo Stato ed alimenta, in ultima analisi, la criminalità. Grazie al lavoro di squadra sono stati creati e diffusi volantini informativi come quello che qui viene allegato. E la campagna di informazione non si fermerà con la fine dell’estate, perché il fenomeno dell’abusivismo è molto ampio e diffuso.

In Toscana sono sette i Comuni che hanno ottenuto dal Ministero risorse per meglio condurre le azioni a favore della legalità in spiaggia: nelle due province di competenza della Camera di commercio della Maremma e del Tirreno, oltre a Castiglione della Pescaia e a Follonica, ci sono i Comuni di Capoliveri, Bibbona e San Vincenzo.

Ultima modifica: lunedì 20 agosto 2018

Condividi

Valuta questo sito

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Linee guida di design per i servizi web della PA

CAMERA DI COMMERCIO DELLA MAREMMA E TIRRENO

SEDE DI LIVORNO - Piazza del Municipio, 48
Centralino: 0586 231.111

SEDE DI GROSSETO - Via F.lli Cairoli, 10
Centralino: 0564 430.111

Pec: cameradicommercio@pec.lg.camcom.it

ORARIO AL PUBBLICO
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
15:15-16:45 il martedì e il giovedì
Sportello Diritto Annuale
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
Registrazione marchi e brevetti
09:00-12:00 dal lunedì al venerdì
su appuntamento (marchibrevetti@lg.camcom.it, tel. 0586 231.281-289-291 per la sede di Livorno, 0564 430.236 per la sede di Grosseto)

SEDE DI LIVORNO
Orario distribuzione tagliandi sportelli al pubblico: 08:30-12:30 - 15:00-16:30

L'Ufficio Crisi da Sovraindebimento riceve solo su appuntamento (tel. 0586/231308-257; email: occ@lg.camcom.it)

Codice fiscale e Partita Iva: 01838690491

Codice univoco fatturazione elettronica: UFN1JE

Conto Corrente Postale
Numero Conto: 001033828730
IBAN: IT22C0760113900001033828730

Conto Corrente Bancario
IBAN: IT57 F061 6013 9201 0000 0046 078 (BIC: CRFIIT3F)

Il portale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la piattaforma eCCIAA