Home » Notizie » Siglato a Grosseto il protocollo tra Regione e Camere di Commercio per il distretto rurale della Toscana sud
Notizie
Siglato a Grosseto il protocollo tra Regione e Camere di Commercio per il distretto rurale della Toscana sud
Un nuovo importante accordo che offre opportunità di finanziamento e crescita attraverso il distretto rurale
firma protocollo
04-04-2018

La Regione Toscana e la Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno, in qualità di capofila del distretto rurale della Toscana sud, insieme alle Camere di Commercio di Arezzo e Siena hanno sottoscritto questo pomeriggio un protocollo d’intesa che incrementa il coinvolgimento dell’ente regionale nel progetto di distretto e prevede nuovi finanziamenti.
L’accordo è importante perché, oltre a formalizzare un rapporto già avviato fin dall’inizio del percorso per la presentazione del contratto di distretto al Ministero delle politiche agricole, avvenuta a gennaio, apre ad ulteriori forma di collaborazione e, soprattutto, di cofinanziamento da parte della Regione. Un primo atto formale di coinvolgimento che porterà senza dubbio interessanti evoluzioni nel prossimo futuro, tra i quali un impegno economico da parte della Regione quantificabile in 15 milioni di euro. Un passo strategico perché si deve ricordare che per aumentare la possibilità di accesso alle misure del bando ministeriale è importante la presenza di co-finanziamenti.
“Si tratta di un momento di grande importanza, che non a caso il presidente Rossi sottolinea con la sua presenza a Grosseto, nella sede maremmana della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno – ha spiegato il presidente Riccardo Breda – con l’adozione del protocollo la Regione sposa in modo formale il distretto rurale, che aveva riconosciuto ufficialmente a dicembre scorso. Questo supporto è fondamentale e segna un passo decisivo per la crescita e il successo del progetto”.
“Con questa firma vogliamo dare una spinta al futuro di queste aree – cosi il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha commentato la firma del protocollo per il distretto della Toscana Sud. Siamo infatti convinti – ha aggiunto - che i prodotti che possono fregiarsi del marchio Toscana e che appartengono a un contesto culturale, paesaggistico, agricolo, come il nostro hanno tutte le caratteristiche per imporsi sempre di più nei mercati mondiali. Per questo quando le Camere di Commercio ci hanno fatto la proposta di creare un distretto rurale della Toscana del sud abbiamo condiviso la loro intuizione e l’abbiamo subito supportata concretamente con un finanziamento di 15 milioni su un investimento di 40. Un impegno forte per un’iniziativa che può dare slancio a questi territorio creando lavoro e sviluppo.”
La Regione inoltre si impegna a supportare in ogni modo possibile il percorso di crescita del distretto: tra le facilitazioni che segnalano una convinta attenzione da parte dei vertici regionali, l’impegno a dare ogni supporto tecnico-amministrativo alla Camera di Commercio per il buon fine delle domande di agevolazione presentate; ad interagire con il MIPAAF per ogni possibile soluzione ad eventuali problemi o difficoltà procedurali; ma soprattutto a valutare la possibilità di destinare risorse al cofinanziamento regionale delle progettualità del Distretto Rurale Toscana del Sud a valere sulle risorse   PSR 2014-2020 e POR FESR 2014-2020.
L’obbiettivo è la piena condivisione, come ribadito dagli impegni ulteriori dei sottoscrittori, finalizzati a realizzare azioni coordinate e sinergiche, a comunicare   ogni   informazione   e   prendere   ogni   iniziativa necessaria per il coordinamento e l’attuazione delle azioni comuni, fino al coinvolgimento di ogni soggetto   pubblico o privato utile all’implementazione delle progettualità per le quali è presentata domanda di finanziamento.
Sono stati presenti ed hanno sottoscritto l’accordo Riccardo Breda, presidente della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno; Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, Marco Remaschi, assessore all’agricoltura della Regione Toscana, Giuseppe Salvini, segretario generale della Camera di Commercio di Arezzo, Massimo Guasconi, presidente della Camera di Commercio di Siena.

Ultima modifica: lunedì 23 aprile 2018

Condividi

Eventi correlati

06-10-2017
luogo: Grosseto, Camera di commercio della Maremma e del Tirreno - Via Cairoli n. 10, Sala Contrattazioni

Valuta questo sito

Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno
Linee guida di design per i servizi web della PA

CAMERA DI COMMERCIO DELLA MAREMMA E TIRRENO

SEDE DI LIVORNO - Piazza del Municipio, 48
Centralino: 0586 231.111

SEDE DI GROSSETO - Via F.lli Cairoli, 10
Centralino: 0564 430.111

Pec: cameradicommercio@pec.lg.camcom.it

ORARIO AL PUBBLICO
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
15:15-16:45 il martedì e il giovedì
Sportello Diritto Annuale
08:45-12:45 dal lunedì al venerdì
Registrazione marchi e brevetti
09:00-12:00 dal lunedì al venerdì
su appuntamento (marchibrevetti@lg.camcom.it, tel. 0586 231.281-289-291 per la sede di Livorno, 0564 430.236 per la sede di Grosseto)

SEDE DI LIVORNO
Orario distribuzione tagliandi sportelli al pubblico: 08:30-12:30 - 15:00-16:30

L'Ufficio Crisi da Sovraindebimento riceve solo su appuntamento (tel. 0586/231308-257; email: occ@lg.camcom.it)

Codice fiscale e Partita Iva: 01838690491

Codice univoco fatturazione elettronica: UFN1JE

Conto Corrente Postale
Numero Conto: 001033828730
IBAN: IT22C0760113900001033828730

Conto Corrente Bancario
IBAN: IT57 F061 6013 9201 0000 0046 078 (BIC: CRFIIT3F)

Il portale della Camera di Commercio della Maremma e del Tirreno è un progetto realizzato da Internet Soluzioni S.r.l. con la piattaforma ISWEB ® - Content Management Framework